COPPIE - TRITTICI - MULTIPLE

Una figura singola ha un centro di gravità che la rende stabile, la combo di pietre ha un suo baricentro autonomo. Più figure singole in prossimità spaziale e nella stessa unità di tempo costituiscono coppie, trittici oppure composizioni multiple. Con questo tipo di configurazioni è possibile fare esperienza di dinamiche che la figura isolata non riesce a dare così immediatamente, sia dal punto di vista della elaborazione degli equilibri che, soprattutto, nell'osservazione del risultato finale. La struttura di questi accostamenti simultanei di figure in uno spazio reale dà la possibilità di amplificare la dimensione della scultura spaiata. È in particolar modo nei trittici, ma non solo, che le figure hanno la capacità di creare un legame parallelo e circolare: se si osserva un trittico è facile notare la grande mobilità che lo caratterizza, lo sguardo non smette mai di passare da una figura all'altra cercando somiglianze e differenze, opposizioni e assonanze, un gioco continuo di variazioni che producono il movimento che a sua volta è in grado di generare la sensazione ritmica del tempo. Il Ritmo mette in rapporto, unifica queste figure separate perché diventa la Figura sopra le figure rendendo una composizione così intrigante.

2019






















2018



























2017










2016















2015













2014








2013








2012






INFO - CONTATTI

DIDATTICA : LABORATORI

I N T E R N O

STUDI PER SCULTURE IN EQUILIBRIO

SCULTURE DI PIETRE IN EQUILIBRIO

MIGNON

SIPARIO + SIMOGRAFI

E S T E R N O

LAND ART

RIFLESSI

COPPIE - TRITTICI - MULTIPLE

SINGOLE

DECOSTRUZIONI

NATURA

VIDEO